Camera dei deputati

Vai al contenuto

Sezione di navigazione

Menu di ausilio alla navigazione

Cerca nel sito

MENU DI NAVIGAZIONE PRINCIPALE

Vai al contenuto

Per visualizzare il contenuto multimediale è necessario installare il Flash Player Adobe e abilitare il javascript

INIZIO CONTENUTO

MENU DI NAVIGAZIONE DELLA SEZIONE

Salta il menu

Strumento di esplorazione della sezione Europa e Estero Digitando almeno un carattere nel campo si ottengono uno o più risultati con relativo collegamento, il tempo di risposta dipende dal numero dei risultati trovati e dal processore e navigatore in uso.

salta l'esplora

Scheda sull'organizzazione

www.ipu.org

Le origini dell'Unione interparlamentare risalgono al 1889 quando, su iniziativa di due parlamentari, William Randal Cremer (Regno Unito) e Frédéric Passy (Francia) si tenne a Parigi la prima Conferenza Interparlamentare cui parteciparono i delegati di nove Paesi: Francia, Regno Unito, Italia, Belgio, Spagna, Danimarca, Ungheria, Stati Uniti, Liberia.

Nel corso del tempo, l'Unione interparlamentare si è trasformata da semplice associazione di parlamentari, in un'organizzazione mondiale dei Parlamenti. Attualmente l'Unione interparlamentare è un'organizzazione internazionale che riunisce i rappresentanti dei Parlamenti democraticamente eletti dei Paesi del mondo. Essa costituisce un foro privilegiato di concertazione parlamentare, con l'obiettivo di sostenere la pace e la cooperazione tra i popoli e rafforzare le istituzioni parlamentari.

L'Unione interparlamentare è composta di Gruppi Nazionali, rappresentanti i rispettivi Parlamenti. Il Gruppo Nazionale è creato per decisione del Parlamento membro, "costituito in conformità delle leggi di uno Stato sovrano". In ogni Parlamento può essere creato un solo Gruppo Nazionale.

Il Presidente dell'Unione Interparlamentare, eletto il 19 ottobre 2011 è l'Onorevole Abdelwahad RADI, già Presidente della Camera dei Rappresentanti del Marocco . (Il Presidente della U.I.P. è eletto per un solo mandato di 3 anni).

L'Unione Interparlamentare ha avuto recentemente anche una Presidenza Italiana dell'Onorevole Pier Ferdinando CASINI al quale al termine del triennio di Presidenza - 2005/2008 - è stata attribuita all'unanimità la Presidenza Onoraria a vita dell'Unionie Interparlamentare, quale riconoscimento all'impegno profuso nell'affermazione dell'Unione Interparlamentare come sede naturale della Diplomazia Parlamentare, nonché nel consolidamento dei rapporti tra l'UIP e l'ONU.

Gli organi dell'Unione Interparlamentare sono: l'Assemblea dell'Unione, il Consiglio Direttivo, il Comitato Esecutivo, la Riunione delle Parlamentari donne e il Segretariato.

Il principale organo dell'Unione è costituito dalla Assemblea Interparlamentare (artt. 10 - 17 dello Statuto). Sono previste due Assemblee l'anno, una in primavera ed una in autunno. Ad essa partecipano circa 700 parlamentari, per studiare i problemi internazionali e formulare raccomandazioni.

All' Assemblea partecipano i parlamentari designati dal rispettivo Gruppo Nazionale. Lo Statuto richiede la presenza di almeno una donna, se il Gruppo ne annovera. Il numero dei parlamentari delegati all' Assemblea varia in relazione alla popolazione dei rispettivi Stati. Per l'Italia il numero dei componenti della delegazione è fissato in un numero massimo di 8 parlamentari, per la Sessione Primaverile dell'Assemblea (della durata di sei giorni), e di un massimo di 5 parlamentari, per la Sessione Autunnale (della durata di tre giorni), che si tiene a Ginevra: i parlamentari designati, sono scelti tra deputati e senatori, in rappresentanza dei gruppi parlamentari.